Info sugli autori
ZaniBike.Net
Immagine titolo

PASSO DI SAN ZENO

Commenti e foto degli ospiti

altimetria passo di san zeno camonica
  • Partenza:
    Pisogne (188)
  • Arrivo:
    P.so San Zeno (1434)
  • Lunghezza:
    16,7 Km
  • Pendenza Media:
    7,4%
  • Pendenza Massima:
    13%
  • Difficoltà:
    3 stelle
Dimensione carattere: AZ- ... AZ (normale) ... AZ+
Questo è un valico che collega la Valle Camonica alla Val Trompia: è una salita lunga, ma con pendenze non difficilissime tranne che per brevi tratti. La partenza è a Pisogne ed il suo ingresso è ben segnalato dai cartelli stradali presenti nelle rotonde sulla provinciale.
La salita vera comincia presso la Chiesa della Madonna della neve e aumenta gradualmente entrando nel vivo davanti ad un altra chiesa, quella della Pieve di S. Maria in Silvis. Sotto le ruote del ciclista si presentano subito pendenze impegnative, ma non eccessive su uno stradone abbastanza ampio e trafficato e con alcuni tornanti. C'è solo uno strappetto dopo un paio di Km sopra il 10%, ma è troppo breve per preoccupare seriamente e c'è da segnalare la bellissima veduta sulla Valle e soprattutto sul Lago d'Iseo che si scorge subito dopo questo sforzo: uno spettacolo!!! Dopo alcuni tornanti si arriva quindi al bivio per Grignaghe dove è presente una interessantissima e utilissima fontana. Da qui in poi le pendenze calano e permettono di raggiungere abbastanza agevolmente l'abitato di Fraine. Ancora 3 km più impegnativi ed eccoci in Val Palot dopo 12 km. Passato il cartello di questa località (e altri dove sono segnalate le varie strutture sciistiche e turistiche della zona), inizia una discesa e un tratto pianeggiante che attraversa questo bell'altopiano. Per circa un paio di chilometri si può riprendere fiato, quindi si arriva ad un bivio: si prende a Dx e, costeggiando un bar, la strada torna a salire per l'ultimo tratto molto impegnativo. La strada qui è più stretta e si passa in mezzo ai boschi tra alcuni tornanti e stressanti rettilinei. Da notare la compagnia dei tralicci dell'alta tensione che come noi raggiungeranno il passo. Improvvisamente dopo una curva compare un piccolo altopiano sabbioso, senza cartelli e null'altro che ci possa dire che siamo in vetta. Invece la meta è raggiunta. Siamo giunti al passo e interessante è la possibilità di vedere due valli opposte ai lati della strada. Guardando avanti è presente una breve rampa che costeggia un Bar: oltrepassandola, ecco la lunga discesa che porta a Pezzaze e in val Trompia. Volendo si può raggiungere Collio e il Maniva e da qui il Crocedomini per ridiscendere a Valle. Ma questa è ben altra storia.

VARIANTE PASSABOCCHE.
Esiste un'interessante variante del percorso: al bivio per Grignaghe e Passabocche situato dopo 3,7km, invece di proseguire diritto, si svolta a dx. Ci aspetta un percorso interessante e panoramico abbastanza vario e non difficilissimo che attraverso varie località montane ci riporterà all'inizio della piana della Val Palot. Per una sua più accurata descrizione rimandiamo a questo link.
Se hai delle foto di questa salita e vuoi vederle su questo sito, inviale agli autori di questo sito.

Commenti e foto degli ospiti