Community | Info sugli autori
ZaniBike.Net
Immagine titolo

ANELLO DELL'ADAMELLO

difficoltà: 3 stelle
Altimetria di Anello dell'Adamello
Dimensione carattere: AZ- ... AZ (normale) ... AZ+
Elenco delle tappe presenti in questo itinerario con quota e chilometri
Quota e localitàchilometro
699 Edolo 0 km
1080 Vezza d'Oglio 10 km
1238 Ponte di Legno 19,5 km
1884 P.so Tonale30 km
764 Bivio x M.d.C. 54,5 km
1500 Madonna di Campiglio72 km
770 Pinzolo 86 km
560 Tione 102 km
400 Bivio x Storo 130 km
380 S. Antonio di Anfo 137 km
700 Bagolino 146 km
1139 Val Dorizzo 154 km
1892 P.so Crocedomini167 km
871 Bivio x Astrio 180,5 km
346 Breno 188 km
443 Cedegolo 204 km
699 Edolo 219 km
Il nome nasce dal fatto che il percorso si snoda tutto intorno al parco dell'Adamello con partenza e arrivo a Edolo. Si comincia subito in salita, non certo impegnativa, ma pur sempre fastidiosa se fatta a freddo. A Vezzadoglio la strada si addolcisce e ci permette di raggiungere Ponte di Legno molto più agevolmente. Da qui iniziano circa 10 km per niente impossibili che ci portano nella famosa località sciistica del Passo del Tonale. Siamo in Trentino. Ora ci attende una lunga discesa attraverso la Val di Sole fino a Dimaro, al bivio con l'indicazione di Madonna di Campiglio. Qui comincia la seconda lunga ascesa della giornata che attraverso il Passo di Carlo Magno ci permetterà di scendere in Val Rendena, incontrando centri importanti come Madonna di Campiglio e Pinzolo. Questa salita presenta pendenze significative nei primi 8km (circa 8%) fino a Folgarida, qundi diventa molto facile. Ora ci aspetta una lunga discesa verso il fondo valle con un fastidiosissimo vento contrario. A Tione ecco la sorpresa che non ti aspetti: una salita di circa 4km al 6-7% che ci porta al paese di Breguzzo. Dopo un tratto in piano ricomincia la discesa verso la difficoltà più grande del percorso: dal Lago d'Idro e più precisamente dal bivio posto nella frazione di S. Antonio comincia la salita di 30 Km verso Crocedomini. Con tutti i chilometri accumulati nelle gambe si farà sentire sicuramente, ma bisogna stingere i denti. E' una salita molto discontinua che intramezza rampe ripide anche all'11% a falsopiani e brevi tratti in discesa. I pezzi più duri si incontreranno nella zona della val Dorizzo e quindi dopo il Gaver, anche se daranno fastidio anche certi "denti" presenti a Bagolino. In compenso si può godere di paesaggi e panorami splendidi. Dal Crocedomini si ridiscende verso la Val Camonica raggiungendo Breno (si può passare anche da Bienno, a voi la scelta). Ora inizia la fatica finale dei 30 Km che ci riportano a Edolo. Dopo 200km le energie possono essere agli sgoccioli, ma per fortuna stavolta il vento ci viene in aiuto, sempre che non sia gia sera...

Giro al contrario

Il Crocedomini affrontato da Breno è paragonabile come difficoltà a passi come Gavia o Stelvio. Ciò rende tutto più difficile.