Community | Info sugli autori
ZaniBike.Net
Immagine titolo

PASSO DEL BERNINA

Commenti e foto degli ospiti

altimetria passo del bernina valtellina
  • Partenza:
    Tirano (435)
  • Arrivo:
    P.so Bernina (2328)
  • Lunghezza:
    33,4 Km
  • Pendenza Media:
    5,7%
  • Pendenza Massima:
    12%
  • Difficoltà:
    5 stelle
Dimensione carattere: AZ- ... AZ (normale) ... AZ+
Webcam nella zona:
Webcam Tirano, zona stazioni
Tirano, zona stazioni
Webcam Passo Bernina
Passo Bernina
Webcam Sant Moritz 2
Sant Moritz 2
Webcam Poschiavo - Brusio
Poschiavo - Brusio
Webcam Lago a Poschiavo - Le Prese
Lago a Poschiavo - Le Prese
Webcam Lago di Poschiavo
Lago di Poschiavo
Webcam Panorama di Poschiavo
Panorama di Poschiavo
Link esterni
Interminabile. Questo è l'aggettivo che descrive meglio la salita verso il Bernina: tanti chilometri con pendenze pressochè costanti e impegnative soprattuto nella seconda parte. Insomma, è uno di quei passi da non prendere tanto alla leggera.
Si parte dal centro di Tirano. Attraversando una rotonda posta vicino alla Basilica del paese, ci indirizziamo verso il confine svizzero. Si prosegue per un buon tratto fino al raggiungimento delle dogane (circa dopo 1,5Km sotto il 6%). Difficilmente controllano i ciclisti, ma per ogni evenienza non dimenticate di portare con voi i documenti.
Ora proseguiamo oltre. Le pendenze son sempre continue. Si attraversano i primi paesi elvetici e si nota come il paesaggio, le case, tutto diano il senso e facciano capire che non siamo più in Italia (soprattutto per l'aumento considerevole di banche...). In questo tratto costeggiamo la linea ferroviaria del caratteristico trenino del Bernina.
Dopo circa 8 km, si apre all'improvviso davanti di noi il lago del Poschiavo e la strada diventa un dolce saliscendi lungo la sponda sinistra dello specchio d'acqua. Arrivati quindi all'abitato di "Le Prese" dopo 11Km, possiamo pedalare tranquilli: attenzione alle rotaie presenti sul manto stradale che possono causare spiacevoli incovenienti! Qui è VIVAMENTE consigliato di riprendere fiato, perché il tratto che manca al passo è il più impegnativo.
Dopo S.Antonio e il grosso comune di Poschiavo (km 15,5) si ricomincia il saliscendi attraverso il verde. Al Km 17,5 si incontra l'ultimo paese, S. Carlo, e poi si comincia a salire seriamente. L'inizio vero e proprio della difficoltà e segnalato dal passaggio sotto un arco in muratura (Km 18,2): d'ora in poi si lascia alle spalle ogni centro abitato e si sprofonda tra i boschi della valle del Poschiavo. Ora la pendenze sono costantemente sul 7% fino a una galleria anti-slavine in cemento (Km19): è da qui che si incomincia a soffrire. Dopo 25Km si incontra il Ristorante Campo e qui iniziano i primi tornanti che ci accompagneranno verso il Passo. Anche le utilitarie arrancano faticosamente su questi tratti e la stessa struttura della strada - come avevo menzionato all'inizio - porta in crisi psichica il ciclista vedendo sempre davanti a sé lunghi rettilinei e i tornanti che portano ad altri tratti con forti pendenze. Solo al Km28 la strada accenna aspianare per 700m circa presso l'Hotel La Rosa, ma è l'ultima possibilità che abbiamo per riprendere fiato! Già si ha la vista delle vette altissime del gruppo Bernina. Dopo 31 Km si giungerà al bivio per il passo Forcola (dov'è presente la dogana), ma se un ciclista è in crisi è consigliata come alternativa perché la strada che porta a questo passo, e successivamente a Livigno, presenta anch'esso tratti molto impegnativi ma brevi. Ma noi stringiamo i denti per altri 3Km e troveremo una serie di tornanti e la strada che continua a non lasciare respiro, e solo a poche centinaia di metri si addolcirà facilitando l'arrivo, arrivo visibile a molta distanza, cosa che rende ancora più difficile psicologicamente l'ultimo tratto. Giunti in vetta la strada scende immediatamente portando al rifugio e a un laghetto. E' fatta!
Se hai delle foto di questa salita e vuoi vederle su questo sito, inviale agli autori di questo sito.

Commenti e foto degli ospiti