Info sugli autori
ZaniBike.Net
Immagine titolo

MOTE COLMO

Commenti e foto degli ospiti

altimetria mote colmo visitatori
  • Partenza:
    Edolo (675)
  • Arrivo:
    Monte Colmo (1850)
  • Lunghezza:
    12,5 Km
  • Pendenza Media:
    9,4%
  • Pendenza Massima:
    12%
  • Difficoltà:
    4 stelle
Dimensione carattere: AZ- ... AZ (normale) ... AZ+


Descrizione della salita inviata da Baccanelli Renato


La salita prende il nome dal monte che la sovrasta. Ascesa dalla elevata pendenza media che fa della regolarità la sua caratteristica; è questo dato che consente di percorrerla nonostante la pendenza, una volta trovata la giusta cadenza, senza andare fuori di giri.
Lasciata la ss 42 nei pressi del passaggio a livello, percorsi i primi metri pianeggianti la salita ha inizio mantenendosi per 800 metri, sino al bivio per Mu, su pendenze abbordabili; passato il bivio la pendenza sale costantemente attorno al 9-10% con pochi punti di riferimento e nessun tipo di segnalazione metrica, al km 5,5 si transita davanti ad un'antenna TV e al km 7 davanti ad un punto di ristoro (raramente aperto); per un tratto la pendenza scema leggermente per poi farsi di nuovo molto impegnativa sino a giungere ad un tornante, punto di partenza per percorsi escursionistici; siamo al km 9,7, la pendenza si riassesta costantemente sul 9% e dopo un km troviamo un'altra antenna TV, altri 800 metri e siamo all'ultimo km caratterizzato da tre gallerie, usciti dall'ultima, 50 metri di pianura portano al termine della strada, davanti alla porta (chiusa) d'imbocco della galleria dell'ENEL, da dove giunge dai vari laghi alpini l'acqua che alimenta la centrale a valle; lo spazio è ristretto, rispetto agli ampi spazi precedenti ed una lapide ricorda gli operai morti nella costruzione di questa grande opera.
La strada costruita dall'ENEL, per portare nel punto dove inizia il salto finale delle condotte forzate della grande centrale idroelettrica situata a valle, è per la quasi totalità esposta, ciò permette una continua visione della vallata e del grande lago artificiale costruito per ricevere le acque dopo il loro passaggio nelle turbine della centrale (di notte, quando la richiesta di energia è minore l'acqua viene ripompata nei bacini di carico, onde poterla riutilizzare nuovamente senza che il lago si svuoti troppo); questo fattore se la giornata è calda è una insidia in più di cui bisogna tenere conto.
Ho percorso questa salita due sole volte, usando il 39x25 alternando per brevi tratti il 39x23; il miglior tempo è stato di poco inferiore ad 1 ora e 14 minuti, ma se escludo il piacere di averla scalata, non posso dire che mi abbia gratificato nonostante le belle vedute sulla valle; in poche parole una difficile salita che non porta in nessun posto; è però solo un mio parere che magari i ciclisti di Edolo non condivideranno. La salita si presta invece date le sue caratteristiche di pendenza ad un preciso calcolo della propria VAM e del proprio grado di condizione atletica.
Se hai delle foto di questa salita e vuoi vederle su questo sito, inviale agli autori di questo sito.

Commenti e foto degli ospiti