Info sugli autori
ZaniBike.Net
Immagine titolo

PASSO DI FLETTA

Commenti e foto degli ospiti

altimetria passo di fletta visitatori
  • Partenza:
    Edolo (675)
  • Arrivo:
    P.so Fletta (1160)
  • Lunghezza:
    6 Km
  • Pendenza Media:
    8,1%
  • Pendenza Massima:
    14%
  • Difficoltà:
    2 stelle
Dimensione carattere: AZ- ... AZ (normale) ... AZ+

Descrizione della salita inviata da Baccanelli Renato

La prima cosa importante da dire è che la strada dal 2015 è interamente asfaltata . Questo a causa della frana della Val Rabbia sopra Sonico che ha obbligato la creazione di un collegamento alternativo tra Malonno e Edolo.

Versante nord

Breve e ciclisticamente quasi sconosciuta salita che partendo dalla periferia sud di Edolo porta al pianoro del passo di Fletta, da cui si dipartano i sentieri escursionistici che portano al Piz Tri.

Giunti al ponte sull'Ogliolo (la via più semplice è dal rondò sulla ss 42 nei pressi della centrale idroelettrica) la salita ha inizio. Si sale in viva e costante pendenza in mezzo ad un bellissimo bosco di castagni, con vari tornanti che spezzano l'intensità dell'impegno; dopo 4,5 km così caratterizzati, si giunge nel tratto di 500m asfaltato solo nel 2015 che presenta notevole pendenza. All'uscita da un tornantino la strada ridiventa larga e anche la pendenza scema per un km con i primi 500 metri ancora in salita ed i secondi quasi pianeggianti. Quindi eccoci al passo di Fletta (non troviamo nessun cartello che ce lo indichi, ma varie aree di pic-nic e la strada che comincia a scendere in lieve discesa).
A questo punto la logica ci dice di scendere dal versante opposto, verso Malonno in direzione Loritto; giunti in fondo alla discesa al bivio con la ss 42 se giriamo a sx, in direzione Edolo, possiamo in pochi km chiudere il nostro percorso giungendo dove siamo partiti, percorrendo così un anello circolare.
Un consiglio per i rapporti è di avere un 39x28 per superare il tratto più duro, per il resto vista la relativa lunghezza un 39x25x23 è sicuramente sufficiente.

  • Partenza:
    Malonno (500)
  • Arrivo:
    P.so Fletta (1160)
  • Lunghezza:
    9,2 Km
  • Pendenza Media:
    7,2%
  • Pendenza Massima:
    11%
  • Difficoltà:
    3 stelle

Versante sud


Lasciata la ss 42 al bivio per Malonno sud, percorriamo la strada che aggira il paese, evitando in questo modo le strettoie e le elevate pendenze del centro storico. Percorsi i primi 200 metri, già in buona pendenza, poco dopo essere passati sotto la ferrovia, giriamo a sx per una stretta stradina che in viva pendenza e con un paio di tornantini ci porta in 1,5 km al bivio per Odecla, dove 500 metri completamente pianeggianti sopra il paese di Malonno ci consentono di recuperare; ammirata la Chiesa e incontrata la strada che sale dal centro del paese, la salita riprende con vigore entrando in un bosco di castagni, dopo un km incontriamo un breve falsopiano che ci fa rifiatare, la pendenza si fa poi impegnativa per 500 metri, poi scema un pochino e giunti al km 5,3 incontriamo il bivio per Loritto; svoltiamo a dx e in 1200 metri di costante salita giungiamo all'abitato di Loritto, percorriamo ancora 500 metri sulle medesime pendenze prima di affrontare 800 metri molto impegnativi che portano al piccolo nucleo di Fletta, dove la pendenza scema. Ci rimangono da percorrere 1200 metri, di cui i primi 700 ancora in discreta pendenza, per giungere alla nostra meta.
Per salire al passo Fletta da questo versante il 39x23x21 può essere sufficiente, un 39x25 ci consentirà di affrontare agevolmente anche il tratto impegnativo dopo Loritto

Variante versante sud

altimetria Lezza visitatori
  • Partenza:
    Malonno (500)
  • Arrivo:
    Lezza (1160)
  • Lunghezza:
    9,3 Km
  • Pendenza Media:
    7,3%
  • Pendenza Massima:
    10%
  • Difficoltà:
    3 stelle

Una piacevole alternativa al percorso descritto è quella che proseguendo diritti, dopo essere giunti al bivio per Loritto (km 5,3), ci consente di giungere alla caratteristica località di Lezza, dove per gli amanti della mountain-bike ha inizio la mulattiera che porta sotto il Piz Trii.
Le caratteristiche della salita rimangono praticamente identiche, passato il bivio per Loritto la strada prosegue mantenendo le medesime pendenze sino a giungere dopo 1700 metri all'abitato di Landò; altri 500 metri, poi un discreto sterrato sostituisce il manto asfaltato portandoci con altri 1800 metri alla piccola località di Lezza, dove è d'obbligo, lasciata la bici, scendere per gli stretti vicoli a visitarne l'arcaico nucleo contadino mentre sul versante opposto della valle possiamo ammirare il gruppo dell'Adamello.
Se hai delle foto di questa salita e vuoi vederle su questo sito, inviale agli autori di questo sito.

Commenti e foto degli ospiti