Info sugli autori
ZaniBike.Net
Immagine titolo

SALITA SAVIORE

Commenti e foto degli ospiti

altimetria salita saviore visitatori
  • Partenza:
    Demo (445)
  • Arrivo:
    Saviore (1211)
  • Lunghezza:
    11,2 Km
  • Pendenza Media:
    7%
  • Pendenza Massima:
    13%
  • Difficoltà:
    3 stelle
Dimensione carattere: AZ- ... AZ (normale) ... AZ+


Descrizione della salita inviata da Baccanelli Renato


Questa salita è sicuramente da dividere in due tronconi, il primo troncone è la vera difficoltà della scalata, sia per la sua lunghezza (km 8), sia per la sua pendenza media (7,8 %).
Lasciata la SS 42, 500 metri già di un certo impegno ci portano alla frazione di Demo, passati i due tornanti che caratterizzano l'attraversamento dell'abitato la salita si fa impegnativa, con pendenze costanti attorno all'8% interrotte ogni tanto da brevi tratti con pendenze più modesta, al km 4 giungiamo al tornante col bivio per Zazza, posto all'inizio di Berzo Demo, altri 700 metri e transitiamo al bivio che porta alla zona nord del paese; proseguiamo per la strada principale e dopo altri 250 metri la pendenza cala leggermente di intensità per riprendere vigore al km 5,8 nella frazione di Monte, al km 6,5 ha inizio il primo dei due tratti molto impegnativi del primo troncone, 500 metri con delle punte anche al 13%, percorriamo poi 500 metri con pendenza decisamente abbordabile, quindi un altro tratto di 350 metri molto impegnativo, per giungere poi con 150 metri quasi pianeggianti al termine del primo troncone di salita.
A questo punto se si sono salvate le gambe i km restanti saranno poco più di una passeggiata; percorso un tratto di 500 metri di discesa e pianura giunti al bivio per Fresine, la salita riprende con pendenze modeste sino al km 10, attraversando l'abitato di Cevo, infine 1200 metri con pendenze più marcate ci portano al centro di Saviore dell'Adamello, dove termina la salta vera e propria.
Volendo proseguire la strada continua asfaltata sino alla località di Fabrezza, punto di partenza per le escursioni al Rif. Prudenzini; sono 4,7 km caratterizzati da un primo tratto con pendenze medio-facili, da un tratto centrale pressoché pianeggiante e da un km finale molto impegnativo con delle punte al 13 %.
Una divagazione al percorso è quella di passare per la pineta di Cevo; 200 metri dopo il bivio di Fresine troviamo un bivio a sx, giriamo e dopo un breve tratto facile un tratto con pendenza molto elevata ci porta in località pineta, proseguiamo tenendo la dx e un tratto di ripida discesa ci riporta sul percorso originale, al termine dell'abitato di Cevo.
Vi e possibilità di ristoro oltre che nei vari centri abitati, anche nella località di Fabrezza.
La discesa e larga e con un manto stradale ben tenuto, si possono perciò raggiungere elevate velocità; se non si volesse percorrere l'intero percorso dell'ascesa, giunti all'uscita di Cevo a sx si troviamo il bivio per Fresine, 3,5 km portano all'innesto con la strada per Valle, che sale da Cedegolo, proseguendo in discesa, in 7 km si giunge al bivio con la SS 42.
Per i rapporti da usare, sul primo troncone di salita il 39x23 alternato col 39x25 nei due tratti più difficili può essere sufficiente, poi si possono spingere anche rapporti molto più lunghi. Come tempi di riferimento posso citare un 36 minuti di passaggio al culmine del primo troncone con un tempo finale di 47 minuti. La salita non vale sicuramente le tre stelle assegnate ad altri percorsi, ma la durezza del primo tratto fa si che non si possano assegnare solo due stelle, i km da percorrere in più se si prosegue sino in Fabrezza possono pareggiare il divario.
Se hai delle foto di questa salita e vuoi vederle su questo sito, inviale agli autori di questo sito.

Commenti e foto degli ospiti